Economie Economie 

Presentazione

VIS E CESVI

Forniamo un'unica descrizione di questi due progetti, che si differenziano soltanto per i soggetti attuatori e per la divisione territoriale degli interventi che saranno realizzati dalle due Ong.

L'esperienza maturata nel corso della gestione del Programma generale degli interventi ha evidenziato l'opportunità di non interrompere bruscamente il rapporto creatosi con i soggetti beneficiari di quanto realizzato nell'isola, per non lasciarli soli ad affrontare problemi magari modesti, ma al di fuori delle loro autonome capacità di reazione o delle loro disponibilità. Molti "principal" di scuole da noi consegnate, come anche i direttori delle strutture sanitarie da noi rimesse in funzione o realizzate ex novo, o i rappresentanti delle comunità cui sono state donate nuove abitazioni, ci hanno espresso il loro desiderio di continuare ad avere un referente italiano per aiutarli ad assicurare la miglior manutenzione possibile di quanto avuto in dono. Nei bilanci stentati di molte Istituzioni scolastiche e sanitarie, come anche in quelli ancora più modesti delle famiglie beneficiarie delle case costruite nell'ambito del Programma generale degli interventi, spesso non vi sono disponibilità per affrontare problemi anche piccoli, da una perdita d'acqua alla rottura di un computer o di una stampante, alla carenza di materiali di consumo per l'assistenza sanitaria o per il buon funzionamento dei laboratori d'analisi. Il Dipartimento non è in grado, dopo il rientro del personale della Struttura di missione a Colombo, di fornire direttamente questo tipo di assistenza e di accompagnamento ai beneficiari ma, riconoscendo la fondatezza e il buon senso della richiesta, ha deciso di rispondere positivamente tramite due Ong che continuano la loro attività di cooperazione internazionale sull'isola. Vis e Cesvi, nelle rispettive aree di competenza, hanno il compito di mantenere il collegamento con i beneficiari delle opere realizzate e donate in Sri Lanka e di segnalare al Dipartimento tutte le richieste di intervento che arriveranno. Il Dipartimento, insieme alla Ong definirà un puntuale mini progetto da attuare immediatamente, definendo le risorse necessarie. Sarà in questo modo possibile avere costantemente sotto controllo sia la tipologia delle richieste, per decidere a quali dare la precedenza, sia l'andamento della spesa.

DOCUMENTI: