logo DPC
  • Settore di intervento:
  • Località:
  • Finanziamento:
  • dal

La scuola di Darul Jannah

Lungo la laguna che separa in due il paese di Muthur, dalla parte opposta al mare, il Dipartimento ha costruito una delle due scuole realizzate in questa località colpita violentemente dallo tsunami e dalla guerra. Dharul Jannah ospita classi del ciclo primario ed è in grado di accogliere circa 200 bambini, in sei aule divise in due corpi di fabbrica, cui si aggiungono due aule per attività di gioco e di animazione. Un edificio accoglie l’ufficio del preside, la biblioteca, il laboratorio informatico e la mensa.

L’Assembly Hall ha il soffitto a sei metri da terra, racchiude uno spazio sobrio e solenne allo stesso tempo, che l’intera comunità locale ha già usato più volte, come una sorta di luogo d’incontro in grado di accogliere tutti gli allievi e non solo loro. Due ultimi edifici, più piccoli, accolgono i servizi igienici e la sorveglianza. Per mettere in sicurezza l’intera struttura, che sorge in mezzo all’acqua della laguna, il piano di costruzione è stato innalzato di settantacinque centimetri e per proteggerla dalle piogge monsoniche è stato realizzato un drenaggio lungo tutta la strada di confine. L’acqua potabile è fornita da un pozzo trivellato da una ditta arrivata fin quassù da Colombo, profondo abbastanza per arrivare alla falda di acqua non salata.

All’angolo del muro di cinta, sulla strada, è costruita la torre per la distribuzione dell’acqua. All’esterno è disegnato un orologio, con le lancette ferme alle 7.58, l’ora dello tsunami che il 26 dicembre del 2004 ha segnato così profondamente la vita della piccola comunità di pescatori.

IMG_2617.jpgIMG_2618.jpgIMG_2619.jpgIMG_2620.jpgIMG_2624.jpgIMG_2630.jpgIMG_2632.jpgIMG_2640.jpgIMG_2641.jpgIMG_2642.jpgIMG_2667.jpg